Articoli

Assegno di maternità statale

Assegno di maternità statale

Descrizione sintetica del procedimento

Assegno di maternità: cos'è, chi ne ha diritto, come ottenerlo: tutte le informazioni nel sito dell'Inps

La domanda deve essere presentata dalla madre entro 6 mesi dalla nascita del bambino.

Riferimenti normativi

D.Lgs. 151/2001, articolo 74

Modalità di presentazione dell'istanza

Attenzione

Prima di spedire o consegnare la domanda, controlla di averla compilata completamente e correttamente e di aver allegato tutti i documenti necessari.

In caso contrario la tua domanda NON potrà essere considerata valida.

Puoi presentare la domanda in una delle seguenti modalità:

  • tramite posta elettronica certificata: invia la documentazione richiesta in allegato a un messaggio indirizzato a austis.comune@cert.ollsys.it
  • tramite posta elettronica: invia la documentazione richiesta in allegato (dimensione massima degli allegati 10MB) a un messaggio indirizzato a  austis.comune@gmail.com

  • tramite raccomandata

  • consegnandola all'Ufficio Protocollo del Comune di Austis

Se ti avvali della trasmissione telematica della documentazione, è opportuno contattare telefonicamente gli operatori dello sportello sociale qualora non pervenga conferma di ricezione (all’indirizzo di posta elettronica da indicare nella richiesta) entro le successive 48 ore lavorative.

Requisiti

Tutti i seguenti requisiti sono necessari per poter avere l'assegno:

  • essere cittadina italiana o comunitaria o extracomunitarie titolari dello status di rifugiati politici o di protezione sussidiaria o extracomunitarie titolari di permesso di soggiorno ( ad esclusione di quelli non espressamente previsti dalla circolare di ANCI del 20/01/15, a cui si rimanda per approfondimenti)

  • È possibile presentare la domanda anche con la sola ricevuta della richiesta di permesso di soggiorno nel caso di prossimità della scadenza del termine dei sei mesi dalla nascita.

  • Alla data di nascita del bambino dovevi essere residente in Italia

  • Se il bambino nato è extracomunitario ed è nato all'estero, anche lui deve essere ricompreso nel titolo di soggiorno della madre

  • Non devi avere diritto a trattamenti di maternità; se invece hai diritto al trattamento di maternità, devi calcolare quanto riceverai complessivamente per tutto il periodo di astensione obbligatoria: se tale importo è inferiore all’importo dell’assegno di maternità statale, puoi chiedere la differenza tra l’importo dell’assegno di maternità statale e il tuo trattamento di maternità complessivo

  • L’indicatore ISEE del tuo nucleo familiare non deve superare i limiti previsti dalla legge (tali limiti variano a seconda del numero di persone presenti nel nucleo familiare, della presenza o meno di persone con handicap, se lavorano entrambi i genitori, etc..). Vedi la Circolare Inps n. 33 del 28 febbraio 2018

COS'È LA DICHIARAZIONE ISEE? Tutte le informazioni utili nella pagina dedicata

Documenti da presentare

Modulo di domanda sottoscritto e compilato in ogni sua parte e i seguenti allegati:

  • n. 1 fotocopia del documento d'identità
  • dichiarazione ISEE

Termini per la presentazione della domanda

La domanda deve essere presentata dalla madre entro 6 mesi dalla nascita del bambino.

Termini per l'adozione del provvedimento

Alla scadenza di ogni trimestre viene adottato il provvedimento raggruppante tutte le domande valide pervenute nel periodo, fatti salvi tempi più brevi, a discrezione dell'Ente.

Condividi: